Translate

domenica 30 settembre 2012

Bocconcini di tiramisù

Dopo aver scoperto un bel negozietto che vende di tutto e di un pò... :=) sulla cucina sono soddisfattissima!!!
Ho comprato un bel pò di cose tra cui un mattarello per stendere meglio la pasta di zucchero, dei topping gluten free al cioccolato e al pistaccio, delle spatoline per spalmare la panna e le glasse meglio. Sto facendo anche la raccolta della rivista CRea e decora comprandomi solo le uscite che mi interessano di più e quindi ho dovuto creare un cassetto degli "attrezzi" e un vero e proprio sportello dedicato a tutti gli ingredienti.
Mia madre ne è felicissima...." "
Uno degli acquisti sono stati dei bicchierini in plastica che voglio utilizzare per mousse e cheesecake ma dato che a casa mia vanno matti per il tiramisù ho deciso di creare dei piccoli bocconcini...
Vi ripropongo la ricetta per chi se la fosse persa qualche anno fa:

Ingredienti:
  • 5 uova
  • 500 gr di mascarpone
  • 200 gr di panna montata (consentita)
  • 250 gr di zucchero
  • cacao amaro (consentito)
  • savoiardi (senza glutine)
  • caffè q.b
  • Rum q.b
Tutto il lavoro è montare per bene gli albumi a neve. In un'altra ciotolo invece montare i rossi con lo zucchero. Dopo averli lavorati per bene con una frusta elettrica, aggiungete con un cucchiaio il mascarpone e la panna mescolando dall'alto verso il basso per non fare smontare le uova!

Preparate un pò di caffè e versate un liquore che più vi piace!

Versate un pò di crema su una pirofila, o bicchierino, bagnate leggermente il biscotto nel caffè e disponete il primo strato di biscotti.

Versate un seconda strato di crema...

Disponete un secondo strato di biscotti inzuppati precedentemente.
Infine ricoprite con la crema rimasta e spolverate con il cacao amaro...


Deve riposare almeno 3 ore in frigo...vi assicuro che il giorno dopo è ancora più buono!

martedì 18 settembre 2012

Cheesecake alla nutella

Quest'estate mi sono data alla pazza gioia, mi piace sperimentare anche se appena scopro qualcosa che mi riesce bene e piace alla mia famiglia rischio di ripetermi per tanto...tanto tanto tempo!!!!

La cheesecake alla nutella, ricetta che mi è stata suggerita da un'amica e che ho deciso di provare anche nelle monoporzione nei bicchierini .... Ho tante idee per questo inverno che devo assolutamente fare e proporre!!!
Considerando che Armi non ama dolci, la mia speranza è mio fratello che apprezza tutto quello che faccio!!!

vi lascio gli ingredienti:

  • 50 gr di zucchero
  • 500 gr di mascarpone
  • 200 gr di philadelphia
  • 200 gr di panna fresca
  • 300 gr ddi nutella
  • biscotti ( x me senza glutine)
  • 130 gr di burro
Sciogliete il burro e sbriciolate i biscotti. amalgamate i due ingredienti aiutandovi con le mani e foderate il fondo di una tortiera schiacciando la base con un cucchiaio, livellandola, e riponendo in frigo la base.

Montate la panna...in una ciotola amagamate lo zucchero, la philadelphia il mascarpone e la nutella. Con un cucchiaio incorporate la panna mescolando dall'altro verso il basso.
Versate sulla tortiera e livellate-
Ponete in frigo per almeno 5 ore.....decorate con de topping!!
  •  





venerdì 14 settembre 2012

gusti nuovi.....La feta

Premesso che sono una mangiona di formaggi.....di tutte le forme e sapori!! Adoro il grana padano, il primosale, lee caciotte, le mozzarelle di bufala soprattutto.....chi più ne ha pi
 ne metta.  Sappiamo tutti che devono essere mangiati con moderazione ma che la loro presenza nella dieta alimentare è die strema importanza. Ricordandomi più di quest'ultima parte della frase a volte eccedo come sempre.....perchè non resisto davanti una fetta di primosale con un buon grissino.
Non avevo mai provato la feta, anche se ultimamente soprattutto in questi mesi estivi ne sentivo parlare, iin programmi televisivi, nei blog....l'idea di questo trancio di formaggio, ch si presentava anche in maniera deliziosa con tutti i suoi cubetti u ogni tipo d'insalata...dalla più semplice alla più complicata mi stuzzicava. Così un giorno ne ho comprato una fetta......(ho anche letto che fetta in greco si dice feta...da qui il nome di questo formaggio). Il gusto è molto particolare, somiglia ad una philadelphia più consistente e salata...., da provare ASSOLUTAMENTE per chi come me ancora non ne era a conoscenza e per tutti gli amanti di sapori nuovi.

l'insalata è stata fatta da
pomodoro
lattuga
cipolla rossa
olive
mais
feta...
Un consiglio che vi do è quello di salarla poco perchè già il formaggio porta un sapore salato all'insalata.

in più ho comprato delle devely la salsa greca (ovviamente perchè ho scoperto che era senza glutine) ed ho accompagnato la mia insalata con questa salsa a base d'aglio e cipolla...

Si è vero potrebbe essere considerato un pasto pesante, ma se è solo questo il vostro pranzo o la vostra cena che ben venga una fettina di cipolla e un gusto più forte per il vostro palato!

lunedì 10 settembre 2012

Risotto venere in fantasia

Avevo da tempo vvoglia di provare il riso venere Stefania ed Elena me lo hanno fatto assaggiare nel mio breve viaggio in quei di Milano e mi hanno detto che questa tipologia di riso è buona in qualsiasi modo tu lo faccia. Senza coppapasta inoltre ho provato a ricreare la forma di un piatto veramente tradizionale, una presentazione che va di moda ...ma che lasciatemolo dire è un pò triste perchè la quantità sembra poca e noi qui al Sud siamo abituati a mangiare piattoni di pasta, piattoni di riso....da noi ABBANODANZA è la parola per eccellenza che se associata ad una tavola imbandita trova il suo connubio perfetto. il troppo qui al sud, soprattutto in Sicilia non è mai abbastanza...anche nel nostro dialetto ogni parola contiene più vocali del dovuto, la lunghezza delle parole è superiore alla media italiana e ci riconosciamo subito per questo motivo in qualsiasi posto straniero ci troviamo.....
Etichettati o no, sono fiera di essere siciliana, adoro la mia Palermo, la sua gente e la mia cultura...di cose che non vanno ce ne sono tante...ma non la cambierei per nessun'altra città!


ingredienti:
  • 200 gr di riso venere
  • 80 gr di philadelphia
  • speck (consentito)
  • sottiletta 2 (consentita)
  • sale
  • pepe
  • noce moscata
  • mandorle
Versate l'acqua in una pentola e cuocete il riso fino ad ebolizzione. Continuate la cottura del riso venere per circa 40 minuti...è lenta ma non scuoce. Salate e pepate
In una padella scladate lo speck con una noce di burro e aggiungete la philadelphia. Aromatizzate con noce moscata
Quando il riso è pronto unite la crema ottenuta e aggiungete la sottiletta. Sgretolate delle mandorle tostate e sgusciate e servite....

giovedì 6 settembre 2012

Ciambella di fine estate......

Un pomeriggio d'estate parlando del mio mal di testa ormai quasi perenne lieve e fastidioso stavo spiegando ad un'amica anche lei appassionata di dolci come me che quando preparo qualcosa in cucina mi passa e non lo avverto più. questo oltre che dovermi convincere che è solo una questione di stress mentale mi convince sempre di più quanto potere rilassante abbia per me la preparazione di un piatto soprattutto di un dolce. Allora, Maria la mia amica, ha deciso di farmi passare immediatamente quel fastidio quel pomeriggio e mi ha proposto di fare una torta. Ci siamo subito collegate alla ricerca di una ricetta curiosa, ed è così che abbiamo trovato la ciambella del blog torte di cioccolato. La ricetta orignale prevedeva una salsa speziata, e del cioccolato bianco io le ho tolte e ho gustato la ciambella in maniera molto tradizionale, accompagnandola solo con un pò di nutella in ogni singola fetta che tagliavo.

Credo che riuserò la ricetta, perchè mi è piaciuta la consistenta della torta e ho pensato di riutilizzarla come base per una torta classica, magari farcita di panna e fragoline!



ingredienti:
150 gr. maizena o fecola di patate (consentita)

150 (+ 1 cucchiaio) gr. zucchero
1 bustina di lievito (consentito)
4 uova
80 gr. burro
80 gr. nocciole
50 gr. cacao in polvere ( consentito)
sale
1 fialetta di essenza di vaniglia (consentita) mescolate le nocciole con il cucchiaio di zucchero in più. Mescolate in una ciotola le farine con il lievito e il cacao. In un'altra terrina montate per circa 15 minuti le uova intere con lo zucchero, aggiungete il burro sciolto a bagnomaria precedentemente. le farine setacchiate e infine le nocciole e l'essenza di vaniglia. infornate per 30  minuti a 180°
lasciate raffreddare e decorate con del topping al cioccolato (io ho usato quella della toschi)

sabato 1 settembre 2012

Il cavaliere oscuro (il ritorno)

mi è piaciuto trovare un titolo che potesse essere contestualizzato. in effetti, domani uscirà nelle sale italiane il cavaliere oscuro ovvero BATMAN...non sono mai stata un'appassionata di questo tipo di film ne di cartoni...sono molto più romantica e smielata. Qualche anno fa però sono andata con Armando a vedere questo film e devo dire che tolto il pregiudizio inizale è stato veramente bello da vedere al cinema. non è molto un'americanata ma gli effetti speciali dosati e distribuiti bene in tutto il film hanno reso la visione abbastanza piacevole...
Detto questo il mio cuginetto quest'estate ha compiuto 5 anni e da qualche mese (come se avesse capito che io ero desiderosa di fare la sua torta) ha cominciato a chiedermi di fargli una torta con batman...la richiesta si complicava giorno dopo giorno, ma quando ha visto il risultato finale le sue fantasie strabilianti si sono ridimensionate in un istante e ha preso il loro posto un sorriso meraviglioso che mi ha ripagato di qualsiasi fatica (in primis il trasporto della torta da casa a Palermo a Capaci, in macchina tenendola sulle gambe con attenzione con 40° fuori e la paura di veder sciogliere tutto)
So che di torte straordinarie ce ne sono tantissime, ma per me questo è stato un mio piccolo capolavoro e mi ha reso orgogliosa di me stessa e dei progressi che faccio giorno dopo giorno nella decoorazione.
La ricetta non la scrivo perchè ho utilizzato l'ormai famoso pan di spagna kinder pinguì al  cocco. Ricoperto con della panna questa volta per attaccare l'ostia e del topping e della farina di pistacchi per decorare il tutto....
(trovate tutte le ricette nei link accanto)

Ah dimenticavo oltre a me e mio fratello, c'erano altri due bimbi celiaci al compleanno ed ovviamente la torta è stata fatta tutta senza glutine....
L'ostia della rebecchi era senza glutine (comprata all'auchan) e il colorante blu anche....

Scrivo dove li ho trovati, perchè ogni volta che vado nei blog e vedo queste torte bellissime per me che è difficile trovare queste cose senza glutine sarebbe un enorme aiuto sapere dove le hanno comprate....quindi provo ad essere ancora più completa!!!!!