Translate

mercoledì 27 giugno 2012

Melanzana chiam panino!!!!

Cibo estivo che adoro? Melanzana...in tutte le sue forme e i suoi colori: nera viola fritta, al forno, tunisina e cotoletta....è lei insieme ad altri piatti come pesto o zucchine la protagonista della mia estate!
Dopo aver assodato la ricetta del pane che trovate in questo post, ormai non riesco a farne a meno. Vorrei benedire chi ha invitato santo congelatore! il freezer che mi permette di tenere di tutto e che permette di assaporare il gusto del pane scongelato e riscaldato quando il tempo e la frenesia toglie tempo ad ognuna di noi. Ci sono pochi giorni in cui ti puoi cimentare per panificare e questo non cammina di pari passo con la voglia di mangiarlo.
Per questa ragione e per la mia grande anzi enorme golosità non resisto dall'imbottirmi un panino con lattuga, pomodoro e melanzana tunisina.
Ricordo alle non "siciliane" che per noi tunisina significa immergere una bella fetta di melanzana viola sull'uovo sbatutto salato e pepato e magari con un pò di formaggio grattuggiato e rotolarla in un bel vassoio di pan grattato rigorosamente senza glutine.
Ora che ci penso, è giusto dir pan grattato, perchè nel mio breve soggiorno a Milano ho scoperto che quando dico Mollica....mmm nn tutti capiscono.
Perdonate una povera terroncina che non sa fare a meno dei suoi vocaboli.
Tornando alla nostra immersione.....tale parola chiama olio, olio bollente dove friggere la nostra melanzana.
Per coloro che ci tengono alla linea, alternativa è una bella grigliata!
ma si sa....se togliete l'olio avete tolto il 50 % del gusto del piatto!

1 commento:

La Gaia Celiaca ha detto...

lo voglio anch'io il panino con la melanzana tunisica, dev'essere squisito!!!!